Condominio: se il condomino non paga le spese.

Il debito del Condomino moroso non può essere diviso tra gli altri condomini se manca l’unanimità. Il tribunale di Roma con la sentenza n. 18477/2015, è illegittima la delibera condominiale che approva la ripartizione del ddebito del condomino moroso tra i restanti condomini. Non sussiste infatti, a carico dei condomini non morosi, nessun obbligo e non vi è neppure nessun principio di solidarietà delle obbligazioni.

Canone rai in bolletta.

È ormai di pubblico dominio l’inserimento del canone rai nella bolletta dell’energia elettrica. Ma se ho due o più utenze di energia elettrica, quanti canoni rai dovrò pagare?.

Nel caso di soggetto intestatario di più utenze della luce, il canone Rai dovrà essere pagato solo una volta. La stessa compagnia erogatrice del servizio dell’energia elettrica, dovrebbe addebitare il relativo importo su di un’unica bolletta. Questo perché la nuova norma precisa che il canone Rai (meglio definito, imposta sul possesso della televisione) è dovuto per la “fornitura di energia elettrica ad uso domestico con residenza anagrafica presso il luogo di fornitura”. In pratica, due sono le condizioni affinché la società elettrica addebiti sulla bolletta, oltre alla luce, anche il canone:

– si deve trattare di fornitura di energia elettrica ad uso domestico: sono, quindi, esclusi uffici, attività commerciali, depositi e magazzini per i quali, invece, nel caso di possesso di televisione, si dovrà pagare con il consueto bollettino postale;

– presso il luogo di fornitura, l’utente-contribuente deve aver fissato la propria residenza anagrafica.

Non potendo ciascun cittadino avere più di una residenza anagrafica per volta, nessuno potrà subire più di un solo addebito del canone Rai. Mistero risolto.

Quanto tempo dovrò perdere per incontrare l’avvocato?

Il tempo impiegato a parlare con l’Avvocato è tempo che dedicate a risolvere un problema. Dovrete preventivare un incontro iniziale, necessario per focalizzare bene il problema.

Le nuove tecnologie aiutano anche a risparmiare tempo: la consulenza on line offerta dal nostro studio permette di comunicare con un legale fino dalla primissima fase senza spostarsi dal proprio PC. Inoltre la comunicazione si è arricchita di nuovi canali: l’e-mail ed il cellulare si affiancano ai tradizionali telefoni, fax ed incontri in studio. Lo Studio Legale Boscia è sempre pronto a recepire nuove forme per portare “Lo Studio Legale a casa Vostra”! “

Gli Avvocati dello Studio Legale Boscia sono comunque abituati ad accompagnarvi nell’identificare rapidamente le circostanze in cui si inquadra un problema, poiché sanno che il Vostro tempo è prezioso!

Per difendere i miei diritti dovrò impazzire con la carta ed i documenti?

L’Avvocato aiuta anche a districarsi tra “la cartaccia”! Atti, citazioni, notifiche, e tutti gli altri documenti prettamente “procedurali”, vengono preparati dallo studio legale; per gli altri documenti dovessero occorrere, il vostro legale ve li richiederà indirizzandovi nel contempo al meglio per reperirli agevolmente. Spesso una telefonata è sufficiente per avere informazioni sul proseguo della vostra vertenza.

Andare dall’Avvocato implica un notevole esborso economico?

La consulenza di un Avvocato è spesso più economica di quanto si pensi, e comunque un buon legale non consiglierà mai ad un suo cliente di impegnarsi in una causa il cui unico scopo è dilapidare dei soldi. L’Avvocato, a differenza di quello che comunemente si pensa, dovrebbe essere visto come un’opportunità: opportunità di essere affiancati nell’avere giustizia, opportunità di difendere un proprio diritto, e perché no, opportunità di essere risarciti a fronte di un danno o di un’ingiustizia subita.