Canone rai in bolletta.

È ormai di pubblico dominio l’inserimento del canone rai nella bolletta dell’energia elettrica. Ma se ho due o più utenze di energia elettrica, quanti canoni rai dovrò pagare?.

Nel caso di soggetto intestatario di più utenze della luce, il canone Rai dovrà essere pagato solo una volta. La stessa compagnia erogatrice del servizio dell’energia elettrica, dovrebbe addebitare il relativo importo su di un’unica bolletta. Questo perché la nuova norma precisa che il canone Rai (meglio definito, imposta sul possesso della televisione) è dovuto per la “fornitura di energia elettrica ad uso domestico con residenza anagrafica presso il luogo di fornitura”. In pratica, due sono le condizioni affinché la società elettrica addebiti sulla bolletta, oltre alla luce, anche il canone:

– si deve trattare di fornitura di energia elettrica ad uso domestico: sono, quindi, esclusi uffici, attività commerciali, depositi e magazzini per i quali, invece, nel caso di possesso di televisione, si dovrà pagare con il consueto bollettino postale;

– presso il luogo di fornitura, l’utente-contribuente deve aver fissato la propria residenza anagrafica.

Non potendo ciascun cittadino avere più di una residenza anagrafica per volta, nessuno potrà subire più di un solo addebito del canone Rai. Mistero risolto.