Ti dichiari separata su facebook? Scatta il risarcimento al coniuge.

Il Tribunale di Torre Annunziata, con una recentissima sentenza, ha condannato la moglie a pagare al marito un risarcimento di 5.000 euro. La donna, oltre ad avere reso pubblica la propria relazione extraconiugale, sul profilo facebook si è attribuita lo “status di separata” quando invece non era ancora intervenuta la separazione. Secondo il Tribunale la signora in questione, ha gravemente offeso la dignità è la reputazione del marito con il proprio comportamento, mostrandosi in pubblico con un altro uomo che presentava come suo fidanzato e dichiarandosi separata.

Tradisci su Facebook? Scatta l’addebito in caso di separazione

La voglia di voler esternare una relazione con aggiunta di foto e dichiarazioni può costare cara. Lo ha stabilito il Tribunale di Roma. Se vieni beccato a tradire su Facebook ciò è motivo per vedersi addebitare la separazione. Questo perché le immagini pubblicate sul social network rappresentano una grave offesa alla dignità del consorte, legittimato a chiedere l’addebito della separazione.